Maiolica. Lustri oro e rubino della ceramica dal Rinascimento ad oggi

Una mostra voluta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e organizzata dalla Fondazione CariPerugia Arte, a cura dei due esperti Franco Cocchi e Giulio Busti, espose una selezione di circa 150 opere provenienti da collezioni pubbliche e private conservate non solo in Umbria ma anche in territori limitrofi come Bologna, Firenze, Faenza, Ravenna, Pesaro, Arezzo e Viterbo.

L’allestimento ha sviluppato la storia della maiolica dalle origini fino alle ultime manifestazioni nel Seicento fino alla ripresa storicista dell’Ottocento quando tornò ad essere oggetto di vasto interesse, fino alle espressioni postmoderne e attuali divenute produzioni di artisti che alla tecnica, ancora oggi difficile e alchemica, uniscono design e creatività.

Condividi