Ripartiamo con ogni…mezzo!

 |  |  | 

“Fragili ma liberi di muoversi”

Ripartiamo con ogni….mezzo! Un messaggio dal valore fortemente simbolico dopo lo stop imposto dall’emergenza sanitaria, ma anche un’azione concreta della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia a sostegno della comunità grazie ad undici nuovi mezzi adibiti al trasporto di persone affette da difficoltà psico-motoria e non autosufficienti.

Con il bando a tema Mezzi di Trasporto la Fondazione ha infatti messo a disposizione delle associazioni di volontariato del territorio impegnate ad aiutare le fasce di popolazione più fragili la possibilità di offrire un servizio di trasporto sociale sicuro e di qualità.

Nel corso degli anni l’impegno della Fondazione è stato sempre rilevante in tale ambito, ed ha permesso di supportare le associazioni non profit nell’acquisto di veicoli idonei al trasporto di persone più svantaggiate, dalle ambulanze ai minivan.

 Abbiamo operato questa scelta in tempi non sospetti, prima dell’arrivo dell’emergenza Covid-19. Ora, in un momento così difficile come quello che la nostra comunità sta vivendo, questo intervento assume un valore ancora più importante: oltre all’utilità che avevamo individuato, infatti, risponde alle impellenti necessità che ci siamo trovati improvvisamente ad affrontare.

In seguito al processo sempre più capillare di analisi e confronto con il territorio per individuare i principali bisogni su cui intervenire, nel 2019 la Fondazione ha deciso quindi di attivare una misura specifica dedicata ai mezzi di trasporto per la quale ha deliberato uno stanziamento di 200 mila euro, con l’obiettivo di contribuire a costruire prima e a realizzare poi un welfare di prossimità sempre più indirizzato alla tutela della collettività e al perseguimento del benessere sociale.

Gli undici mezzi, già operativi nel rispetto delle norme vigenti, contribuiranno a facilitare gli spostamenti per iniziative di socializzazione – dagli incontri con gli amici alle gite fuori porta -, per la partecipazione ad attività motorie e sportive di giovani ed adulti con problemi psico-fisici, ma anche per permettere loro di svolgere attività quotidiane come fare spesa al supermercato, andare in farmacia o semplicemente dal parrucchiere. Questo anche nella prospettiva del futuro ritorno alla normalità.

I beneficiari degli undici mezzi sono: Auser volontariato Perugia Media Valle del Tevere; Fondazione AURAP- Impresa Sociale Onlus di Perugia; A.S.D.A. Superteam Libertas di Perugia; Associazione Laboratorio Terrarte di Città della Pieve; U.N.I.T.A.L.S.I. di Gualdo Tadino; Organizzazione di Volontariato per l’Utilità Sociale O.V.U.S. di Corciano; A.b.D. Fortitudo di Perugia; Associazione della Croce Rossa Italiana, comitato locale di Bastia Umbra; Associazione La Cordata di Castiglione del Lago; P.A. Croce Bianca Perugia; Angsa Umbria Onlus di Bastia Umbra.

In movimento con la Fondazione!

“Dal 1988,  anno della sua costituzione,  la Fortitudo ha fornito occasione di crescita Sportiva  e  Sociale a molti  ragazzi disabili in età  compresa tra 18 e i 55 anni.
È da tutti riconosciuto il valore riabilitativo e di socializzazione dello sport  per le  persone con disabilità, l’attività che noi proponiamo tende a migliorare le abilità sensoriali, motorie e relazionali nei giovani, a mantenerle nelle persone adulte e a sviluppare i percorsi di integrazione sul  territorio,  anche con la partecipazione alla vita sociale e sportiva della nostra Città.
L’attività motorio-sportiva nelle persone disabili migliora anche le capacità cognitive (attenzione, memoria) ed è un buon deterrente contro il sovrappeso: molte persone con ritardo mentale infatti  tendono ad alimentarsi  in modo disordinato ed alla vita sedentaria  rischiando spesso il sovrappeso, se non l’obesità.
La costruzione di percorsi e di discipline sportive adeguati all’età ed  alle condizioni psico-fisiche di ciascuno  dei nostri atleti, insieme all’utilizzo del nuovo mezzo di trasporto permette ed incentiva la partecipazione anche di quei  soggetti che hanno raggiunto un’età adulta e che necessitano di attività e tempi adeguati.Il nostro piano di attività si può considerare pluriennale e proiettato nel tempo; considerando infatti le caratteristiche dei nostri utenti/soci ed i loro diversi gradi di autonomia e capacità relazionali, sarebbe inutile e dannoso non poter mantenere per tempi lunghi e certi la nostra attività”.

“Il nuovo automezzo è andato a sostituire il mezzo già in uso da parte di Angsa Umbria, ma non più sicuro ed idoneo, per dare continuità al servizio di trasporto degli utenti dei centri diurni gestiti da Angsa Umbria stessa.

Nello specifico il servizio di utilizzo del nuovo mezzo viene a supportare le famiglie degli utenti disabili nell’accompagnare gli stessi da casa propria fino alla sede del servizio, per poi,al termine delle attività, riportarli nella propria abitazione.

L’automezzo viene anche a rendere possibili quelle attività/occasioni straordinarie dedicate a gite, uscite in contesti esterni dai centri, in cui gli utenti, accompagnati in piccoli gruppi dai loro educatori, potranno allontanarsi dai centri per svolgere attività di autonomia (fare spesa al supermercato; vivere una esperienza di pranzo con amici fuori casa; …) oppure godersi una giornata di gita in relax. Attività queste fondamentali per la creazione di occasioni di autonomia di vita e di socializzazione, aspetti assolutamente molto rilevanti nella sindrome autistica”.

“L’Associazione Sportiva Diversamente Abili “Superteam” Libertas (prima in Italia) promuove la pratica sportiva e l’integrazione delle persone disabili; attraverso questo progetto intende avvicinare ragazzi con disabilità motorie allo sport della pallamano in carrozzina. L’idea è quella di allargare questa esperienza, sia aumentando il numero di ragazzi coinvolti sia sviluppando linee guida europee finalizzate all’inclusione di bambini con disabilità .

Gli allenamenti si tengono tutti i mercoledì da settembre a giugno presso il palazzetto di San Erminio (PG) dalle 19,00 alle 21,00.

Abbiamo rappresentato l’Italia nel Torneo delle Nazioni Svoltosi in Svezia a Dicembre 2016 , e dal 2013 (data della nostra costituzione) in Italia abbiamo partecipato a decine di eventi volti a diffondere il nostro Sport.

Dal dicembre 2019 contiamo oltre 30 Atleti e 50 tesserati e la nostra attività si occupa oltre che di Pallamano anche di Basket in carrozzina”.

Il Presidente, Carlo Cioccoloni

““Un Viaggio Favoloso” è il titolo che ha dato Camilla, una ragazza con sindrome Down che frequenta il laboratorio Terrarte, quando abbiamo presentato la domanda per un contributo economico alla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia per l’acquisto di un mezzo di trasporto.

Non solo è stato possibile attivare un servizio di accompagnamento dal domicilio al laboratorio per alcuni ragazzi, il mezzo è costantemente utilizzato per il trasporto dei materiali per la lavorazione dell’argilla, una delle attività prevalenti del laboratorio. Viene e verrà utilizzato per attività esterne, mercatini o manifestazioni che purtroppo sono state sospese a causa dell’emergenza Covid. Ma su tutte le finalità l’intenzione è quella di utilizzare il nostro nuovo pulmino per svolgere gite e viaggi favolosi.

Il viaggio inaugurale ci ha portato in Germania a dicembre 2019 vicino Friburgo per i mercatini di Natale. Esperienza che ha visto coinvolti 3 ragazzi con sindrome Down accompagnati da familiari nei bellissimi mercatini natalizi ai quali abbiamo partecipato con le nostre ceramiche. 

La primavera era ricca di iniziative e di gite che siamo stati costretti a rimandare. Ma ora siamo pronti per andare al mare con il nostro nuovo pulmino ricoperto di piccoli mostriciattoli adesivi arancioni disegnati da Emanuele, che abbiamo acquistato grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia che vogliamo ringraziare”.

Le persone vengono accompagnate a fare la spesa, in farmacia, per svolgere visite mediche, sedute terapeutiche, presso i cimiteri o semplicemente dal parrucchiere.

Il mezzo svolge un trasporto di persone con handicap: acquistato da questa Auser grazie al contributo fondamentale della Fondazione Cassa di Risparmio Di Perugia, è adibita a questi servizi.

Alla guida del mezzo si alternano, sette giorni su sette, i volontari Auser. La macchina risponde alla domanda dei singoli, in base alle segnalazioni pervenute, al nostro centralino, da utenti, dai servizi Sociali dei Comuni in cui l’Auser opera e dagli Enti del Terzo Settore con i quali esiste una lunga storia di collaborazione come Cooperativa Sociale Perusia, Ass. Liberamente Donna,  Associazione TAMAT e alcune altre cooperative che si occupano del trasporto dei disabili.

Per le necessità espresse dalla città di Perugia, l’autovettura si occupa principalmente del trasporto di persone fragili della zona nord-est e del centro storico”.

“La necessità di acquistare il pulmino è stato dettato dall’esigenza di maggiore sicurezza e confort dei ragazzi che afferiscono al centro gestito dalla Fondazione AURAP: il bando della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia ha finalmente realizzato il nostro desiderio. Gli utenti sono tutti giovani e adulti affetti da Disturbo dello Spettro Autistico di grado medio-grave.  Il nuovo pulmino ha permesso e permetterà trasporti da e per le abitazioni dei ragazzi e anche uscite e accompagnamenti ad attività ludiche, socializzanti, lavorative  e ricreative. Il nuovo mezzo è stato subito molto gradito a tutti gli ospiti della struttura e ovviamente anche a tutto il personale ed alle famiglie degli utenti!  

Tutto ciò, ovviamente fino alla comparsa del Covid-19: purtroppo, per motivi di sicurezza, al momento i trasporti sono sospesi, non riuscendo a garantire la distanza minima prescritta per legge e non essendo in grado molti dei nostri ragazzi di indossare correttamente le mascherine. Non vediamo l’ora di ricominciare a viaggiare per la città in sicurezza col nuovo pulmino donatoci dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. Intanto però possiamo continuare a lavorare caricando le nostre piantine aromatiche che coltiviamo presso il casale Forabosco.

Intanto: grazie ancora una volta, Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia!”

“OVUS Pubblica Assistenza, grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, aggiunge un nuovo mezzo nella propria flotta con caratteristiche uniche: tetto alto, che permette di stare in piedi e doppia lunghezza, per caricare 2 carrozzelle contemporaneamente.

Il progetto “tutti a bordo” permette di risolvere esigenze di trasporto disabili con un nuovo mezzo con elevati confort, che permette di muovere persone con disabilità motorie in tutta sicurezza.

L’Associazione, garantisce giornalmente, trasporti in convenzione USL, Azienda Ospedaliera, Comune di Corciano, Associazione AvantiTutta, progetto Handicap in prima fila e privati, nonché i trasporti di bambini e studenti che raggiungono la scuola e vengono riportati a casa. Un servizio sociale garantito da 120 volontari, 9 ragazzi del servizio civile e 4 dipendenti per 365 giorno l’anno.

Un sincero ringraziamento alla Fondazione che ci permette di aiutare e di non lasciare nessuno indietro”.

“Grazie al generoso contributo elargito dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia è stato acquistato il mezzo con allestimento speciale per trasporto disabili. L’autoveicolo è dotato di un sollevatore elettroidraulico in grado garantire un sicuro e confortevole accesso al mezzo da parte di soggetti disabili in sedia a rotelle. La messa in servizio dell’automezzo ha permesso all’Associazione di garantire trasporti in favore di soggetti deambulanti e non che, trovandosi in una condizione svantaggiata, ne hanno fatto richiesta. I trasporti si sono svolti principalmente verso strutture sanitarie regionali e hanno permesso inoltre, alla Croce Bianca Perugia, di non impegnare per questi, i mezzi adibiti a trasporto sangue dotati anche dell’immatricolazione per trasporto disabili, come precedentemente avvenuto.

Ad oggi l’automezzo, a fronte di 7 mesi di servizio, ha percorso circa 8.000 km”.

Il Presidente, Consalvi Claudio

 

“Avevamo fino a poco fa….. a disposizione un piccolo mezzo per il trasporto di persone e/o disabili, ma non potevamo trasportare più di un disabile alla volta e questo comportava gravi difficoltà logistiche. Nelle diverse iniziative utilizzavamo sovente mezzi propri per poter effettuare il trasporto di tutti contemporaneamente. Ma ciò comportava ovviamente l’assunzione di rischi civili e penali da parte di quei volontari che offrivano questo servizio con i propri mezzi.

Da oggi riusciamo a muovere contemporaneamente 3 carrozzine e proseguire con tutte le nostre attività anche quotidiane.

Ringraziamo ancora la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia perché finalmente tutto è realtà…”.

Il Presidente, Daniele Anastasi

“Grazie al mezzo acquistato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, l’associazione “la  cordata” potrà  finalmente garantire un sicuro ed agevole trasporto alle persone disabili ospiti delle sue strutture e permettere loro di accedere alle prestazioni socio-assistenziali e di partecipare ad attività’ socio-educative e di inserimento sociale in totale autonomia”.

Condividi
Potrebbe interessarti